Bodytraffic

BODYTRAFFIC è una compagnia di danza contemporanea fondata a Los Angeles nel 2007 e conosciuta a livello internazionale per la sua contagiosa vivacità. Fondata da Lillian Rose Barbeito e Tina Finkelman Berkett è rapidamente diventata una delle compagnie americane di danza contemporanea più apprezzate. Definita “la compagnia del futuro” dal direttore del Joyce Theatre di New York, elencata tra le 25 compagnie da tenere d’occhio da parte di Dance Magazine nel 2013 e selezionata nel “Best of Culture” dal Los Angeles Times, la compagnia è unanimemente riconosciuta per la eccezionale qualità e cura delle esecuzioni. BODYTRAFFIC è la casa di un gruppo estremamente versatile di ballerini di livello inernazionale che si sono formati con figure e istituzioni del calibro di Mikhail Baryshnikov, The Juilliard School, Hubbard Street Dance Chicago e altri ancora.
Negli ultimi cinque anni, BODYTRAFFIC è cresciuta in modo esponenziale sia nella sua programmazione che nella sua attività di formazione e diffusione della educazione alla danza.

Oltre 180 rappresentazioni in 28 stati all’interno degli Stati Uniti così come in Algeria, Canada, Olanda, Indonesia, Israele, Giordania, Messico, Polonia, Russia, Corea del Sud.
14 nuovi progetti. Oltre 90.000 spettatori. Oltre 20.000 studenti frequentanti workshop e masterclass
BODYTRAFFIC si è esibito in prestigiosi teatri e festival in tutto il mondo. Nel 2016, BODYTRAFFIC ha fatto il suo debutto all’Hollywood Bowl con la Los Angeles Philharmonic. Nel 2017-2018, la compagnia ha celebrato la sua decima stagione con un tour internazionale in più di 20 città, tra cui Mosca e San Pietroburgo per il Diana Vishneva Festival, e i Paesi Bassi per The Holland Dance Festival.

“BODYTRAFFIC trasmette puro magnetismo…” – San Francisco Weekly, Irene Hsiao
“E’ un generale ed entusiastico “via libera” per BODYTRAFFIC” – Los Angeles Times, Laura Bleiberg
“Non capita tutti i giorni che, anche prima che una compagnia di danza finisca il primo pezzo, io pensi: “E ora ho una nuova compagnia da amare”. Ma è proprio quello che è successo” -” – The Herald Sun

BODYTRAFFIC è una compagnia di danza contemporanea fondata a Los Angeles nel 2007 e conosciuta a livello internazionale per la sua contagiosa vivacità. Fondata da Lillian Rose Barbeito e Tina Finkelman Berkett è rapidamente diventata una delle compagnie americane di danza contemporanea più apprezzate. Definita “la compagnia del futuro” dal direttore del Joyce Theatre di New York, elencata tra le 25 compagnie da tenere d’occhio da parte di Dance Magazine nel 2013 e selezionata nel “Best of Culture” dal Los Angeles Times, la compagnia è unanimemente riconosciuta per la eccezionale qualità e cura delle esecuzioni. BODYTRAFFIC è la casa di un gruppo estremamente versatile di ballerini di livello inernazionale che si sono formati con figure e istituzioni del calibro di Mikhail Baryshnikov, The Juilliard School, Hubbard Street Dance Chicago e altri ancora.
Negli ultimi cinque anni, BODYTRAFFIC è cresciuta in modo esponenziale sia nella sua programmazione che nella sua attività di formazione e diffusione della educazione alla danza.

Oltre 180 rappresentazioni in 28 stati all’interno degli Stati Uniti così come in Algeria, Canada, Olanda, Indonesia, Israele, Giordania, Messico, Polonia, Russia, Corea del Sud.
14 nuovi progetti. Oltre 90.000 spettatori. Oltre 20.000 studenti frequentanti workshop e masterclass
BODYTRAFFIC si è esibito in prestigiosi teatri e festival in tutto il mondo. Nel 2016, BODYTRAFFIC ha fatto il suo debutto all’Hollywood Bowl con la Los Angeles Philharmonic. Nel 2017-2018, la compagnia ha celebrato la sua decima stagione con un tour internazionale in più di 20 città, tra cui Mosca e San Pietroburgo per il Diana Vishneva Festival, e i Paesi Bassi per The Holland Dance Festival.

“BODYTRAFFIC trasmette puro magnetismo…” – San Francisco Weekly, Irene Hsiao
“E’ un generale ed entusiastico “via libera” per BODYTRAFFIC” – Los Angeles Times, Laura Bleiberg
“Non capita tutti i giorni che, anche prima che una compagnia di danza finisca il primo pezzo, io pensi: “E ora ho una nuova compagnia da amare”. Ma è proprio quello che è successo” -” – The Herald Sun