Casanova Operapop

CASANOVA OPERAPOP è il nuovo progetto di Red Canzian, storico musicista, compositore e cantante di successo con i Pooh, qui alla sua prima opera teatrale solista, un grande spettacolo di potente teatro musicale che debutterà a Venezia nel novembre 2021, per poi toccare i teatri di tutta Italia con l’obiettivo di poter raggiungere i palcoscenici internazionali.

Il progetto, a lungo cullato e pensato come un omaggio alla grandezza di Venezia – nel passato e nel presente – attraverso una delle sue figure simbolo, prende spunto dal best seller di Matteo Strukul, “Casanova – La sonata dei cuori infranti”, romanzo di ambientazione storica tradotto in oltre 10 lingue.

L’originale chiave di lettura del personaggio nel testo ha ispirato Canzian a comporre con passione oltre 2 ore di musica per 35 brani inediti, dei quali 29 cantati e 6 esclusivamente musicali, un’autentica opera ambientata proprio nella città che ha ospitato il primo teatro d’opera pubblico e che rappresenta nel mondo l’idea più magica e sognante dell’Italia.

Mi ha sempre affascinato la figura di Giacomo Casanova – racconta Red Canzian– una personalità molto più complessa di quella del seduttore libertino impenitente raffigurato nell’iconografia comune, in realtà poeta, alchimista, libertario, diplomatico e “occhi” della Repubblica di Venezia ai tempi della Serenissima. Una figura chiave per la Venezia del ‘700, che nel romanzo di Strukul – e così nella mia Opera Pop – è raccontato negli anni fra i 30 e i 35, un periodo intenso della sua vita, che lo vede coinvolto in intrighi politici, incarcerato ai Piombi, agente segreto per la sua città e finalmente innamorato! Il suo cuore infatti batte non solo per la sua Venezia ma finalmente anche per Francesca, una giovane dell’aristocrazia cittadina, per la quale è disposto ad affrontare pericoli, sfide, duelli, prove di coraggio, fughe dal carcere e avventure incredibili. Nello spettacolo il pubblico troverà tutto questo, insieme alla passione, all’amicizia e a tutte le emozioni che solo una città come Venezia può trasmettere e amplificare”.

Proprio come nella tradizione dell’Opera Italiana classica, la storia e i personaggi prendono forma direttamente attraverso la musica e le parole delle canzoni, Casanova Operapop, con la regia di Emanuele Gamba, prevede un allestimento importante, non solo per la ricchezza musicale e il cast di 25 performer fra cantanti-attori e ballerini-acrobati, ma anche per costumi e scenografie che manterranno l’equilibrio fra l’ambientazione storica e una realizzazione spiccatamente moderna, pensati innanzitutto per andare in scena nei teatri di tutta Italia.

Aggiunge ancora Red Canzian: “Intendo dare un segnale in questo periodo così complicato per il mondo dell’arte e dello spettacolo: il progetto è già operativo, stiamo lavorando da tempo, abbiamo aperto le audizioni e raccolto poco meno di 1000 candidature fino a questo momento, inoltre il primo riscontro all’annuncio sui media è stato calorosissimo ed esaltante. L’intento è di andare in scena con quella che probabilmente sarà la prima nuova produzione teatrale non appena finalmente potremo ritornare ad esibirci dal vivo”.

Casanova Operapop

Musiche di Red Canzian
Regia di Emanuele Gamba

Libretto di Matteo Strukul
Liriche di Miki Porru
Arrangiamenti di Phil Mer

Scene di Massimo Checchetto
Costumi di Desiree Costanzo
Coreografie di Roberto Carrozzino e Martina Nadalini

CASANOVA OPERAPOP è il nuovo progetto di Red Canzian, storico musicista, compositore e cantante di successo con i Pooh, qui alla sua prima opera teatrale solista, un grande spettacolo di potente teatro musicale che debutterà a Venezia nel novembre 2021, per poi toccare i teatri di tutta Italia con l’obiettivo di poter raggiungere i palcoscenici internazionali.

Il progetto, a lungo cullato e pensato come un omaggio alla grandezza di Venezia – nel passato e nel presente – attraverso una delle sue figure simbolo, prende spunto dal best seller di Matteo Strukul, “Casanova – La sonata dei cuori infranti”, romanzo di ambientazione storica tradotto in oltre 10 lingue.

L’originale chiave di lettura del personaggio nel testo ha ispirato Canzian a comporre con passione oltre 2 ore di musica per 35 brani inediti, dei quali 29 cantati e 6 esclusivamente musicali, un’autentica opera ambientata proprio nella città che ha ospitato il primo teatro d’opera pubblico e che rappresenta nel mondo l’idea più magica e sognante dell’Italia.

Mi ha sempre affascinato la figura di Giacomo Casanova – racconta Red Canzian– una personalità molto più complessa di quella del seduttore libertino impenitente raffigurato nell’iconografia comune, in realtà poeta, alchimista, libertario, diplomatico e “occhi” della Repubblica di Venezia ai tempi della Serenissima. Una figura chiave per la Venezia del ‘700, che nel romanzo di Strukul – e così nella mia Opera Pop – è raccontato negli anni fra i 30 e i 35, un periodo intenso della sua vita, che lo vede coinvolto in intrighi politici, incarcerato ai Piombi, agente segreto per la sua città e finalmente innamorato! Il suo cuore infatti batte non solo per la sua Venezia ma finalmente anche per Francesca, una giovane dell’aristocrazia cittadina, per la quale è disposto ad affrontare pericoli, sfide, duelli, prove di coraggio, fughe dal carcere e avventure incredibili. Nello spettacolo il pubblico troverà tutto questo, insieme alla passione, all’amicizia e a tutte le emozioni che solo una città come Venezia può trasmettere e amplificare”.

Proprio come nella tradizione dell’Opera Italiana classica, la storia e i personaggi prendono forma direttamente attraverso la musica e le parole delle canzoni, Casanova Operapop, con la regia di Emanuele Gamba, prevede un allestimento importante, non solo per la ricchezza musicale e il cast di 25 performer fra cantanti-attori e ballerini-acrobati, ma anche per costumi e scenografie che manterranno l’equilibrio fra l’ambientazione storica e una realizzazione spiccatamente moderna, pensati innanzitutto per andare in scena nei teatri di tutta Italia.

Aggiunge ancora Red Canzian: “Intendo dare un segnale in questo periodo così complicato per il mondo dell’arte e dello spettacolo: il progetto è già operativo, stiamo lavorando da tempo, abbiamo aperto le audizioni e raccolto poco meno di 1000 candidature fino a questo momento, inoltre il primo riscontro all’annuncio sui media è stato calorosissimo ed esaltante. L’intento è di andare in scena con quella che probabilmente sarà la prima nuova produzione teatrale non appena finalmente potremo ritornare ad esibirci dal vivo”.

Casanova Operapop

Musiche di Red Canzian
Regia di Emanuele Gamba

Libretto di Matteo Strukul
Liriche di Miki Porru
Arrangiamenti di Phil Mer

Scene di Massimo Checchetto
Costumi di Desiree Costanzo
Coreografie di Roberto Carrozzino e Martina Nadalini